Rinnovo CQC, non aspettare l’ultimo minuto! Pensarci prima è più sicuro e conveniente


Controlla subito la tua CQC, rinnovarla in anticipo potrebbe evitare attese e costi maggiori: ecco perché.


Molti autotrasportatori professionisti operativi nel trasporto professionale sono già chiamati a rinnovare la propria certificazione per continuare ad operare nel settore. Precisamente, il rinnovo per chi trasporta persone dovrà essere sostenuto entro il 9/9/2020 mentre, quello per chi trasporta merci, il termine ultimo è fissato per l’anno successivo, ovvero il 9/9/2021.

PERCHÉ RINNOVARE IN ANTICIPO

Il rinnovo può essere fatto fino a 18 mesi prima della scadenza. Ed evitare di aspettare l’ultimo momento potrebbe portare diversi vantaggi: innanzitutto si eviterebbe la grande affluenza che si creerà in prossimità della scadenza, con lunghe attese per sostenere il corso della durata di 35 ore con attestato di frequenza. La grande richiesta potrebbe portare inoltre ad una maggiorazione dei prezzi di rinnovo. Tutte situazioni che è consigliabile prevenire, agendo in anticipo senza fretta.

COSA SUCCEDE SE LA CQC È SCADUTA

Se la CQC è scaduta da meno di due anni è sufficiente frequentare lo stesso corso di 35 ore destinato a chi deve rinnovare una CQC non scaduta. Se la certificazione CQC è scaduta da oltre due anni, invece, diventa necessario frequentare il corso di formazione periodica da 35 ore e in più sostenere gli esami già previsti per il primo conseguimento.

NON RIDURTI ALL’ULTIMO, VIENI A TROVARCI

Se hai domande o dubbi non esitare a venire a trovarci, ti spiegheremo tutte le scadenze e le modalità di rinnovo in funzione del tuo caso personale. E se vuoi evitare gli svantaggi legati ai rinnovi dell’ultimo minuto, inizia subito il corso con noi senza togliere tempo al tuo lavoro.